GDZ Logo I GIARDINI DI ZOE

 

Attività assistite dagli animali

progetti nelle scuole

 

Attività per le Scuole

I Giardini di Zoe propone attività effettuate con l’ausilio dei cani nelle Scuole Materne e Primarie per avvicinare correttamente i più piccoli al mondo cinofilo.

I Nostri obiettivi sono:

Abbiamo già steso e attuato progetti quali “Il Mio Maestro Cane” e “Scodinzolando in Biblioteca”. Ci piace collaborare direttamente con le scuole e gli insegnanti per poter stendere progetti ad hoc per ogni classe e quindi rendere queste attività sempre più costruttive e stimolanti per tutti quanti.

Consapevoli del fatto che oggi molte famiglie possiedono ameno un cane, stendiamo progetti per Comuni o Enti vicini alle esigenze dei loro cittadini, perciò interessati a diffondere una maggiore sensibilizzazione della Cultura Cinofila e una corretta comunicazione fra uomo e cane.

DisegnoDisegnoDisegni

Attività per gli Enti Pubblici

Una storia di speciale solidarietà

A San Paolo d'Argon, un paesino vicino a Bergamo, vivevano un gruppo di bambini veramente bravi.

Accoglievano con entusiasmo ogni insegnamento sui cani. Avevano appena concluso un progetto dal titolo “Scodinzolando in biblioteca” promosso dall'Associazione “I giardini di Zoe” in collaborazione con il comune dove avevano imparato come comportarsi come un cane sconosciuto, gli elementi base per la corretta gestione del cane... Durante questo progetto i bambini hanno preso in considerazione solo i cani che vivono felicemente in casa con loro, dai nonni o dagli zii, riscaldati dal calore umano e non e sempre con la pancia piena. Un giorno Patrizia, Ivana e Marco, membri dell'Associazione I giardini di Zoe, proposero una gara di solidarietà. La scommessa consisteva nella raccolta di coperte, generi alimentari e farmaci da consegnare ai canili delle zone vicine per allietare le sofferenze dei poveri cagnolini abbandonati. Il materiale raccolto doveva essere consegnato presso la biblioteca comunale. La signora Gabriella aveva l'incarico di raccogliere le copertine e tutto quello che i bambini avrebbero consegnato presso la biblioteca. Ogni giorno arrivavano delle cose portate dai bambini e, in breve, grazie al grande cuore di tutta la comunità, furono raccolte molte cose. Patrizia, Ivana e Marco erano sicuri del successo della loro scommessa e come da accordi presi con il canile di Calvenzano, distribuirono il materiale raccolto.

canile

Era una giornata di nebbia fitta ma era il giorno della consegna del materiale raccolto.

Arrivati al canile ad aspettarci troviamo Antonella, la volontaria con cui ci eravamo accordati. Ci accoglie con molta gioia e dopo averci fatto un giro illustrativo del posto con le varie tappe nei rifugi dove sono tenuti i cani ci racconta le storie di alcuni cani e vi assicuriamo che alcune sono tristi, molto tristi. Ci dice che i cani venivano abbandonati fuori dalla struttura in modo selvaggio così hanno pensato di allestire la cuccia dell'abbandono ovvero una cuccia messa al di fuori della struttura dove possono essere messi i cani abbandonati indiscriminatamente da persone senza scrupoli.

Gabbia

Prima di salutarci abbiamo consegnato il materiale raccolto dai bambini.

Antonella e i cani ringraziano.
Sicuri di aver fatto una cosa lieta, Ivana, Patrizia, Marco e vari canili ringraziano di cuore la comunità.